Educativa di strada

Aiuto ai giovani in momenti di criticità

Chi siamo

L’educativa di strada si rivolge a gruppi e singoli ragazzi e ragazze che vivono momenti di criticità e vulnerabilità in età evolutiva. Affronta con i giovani temi relativi alla loro attività o inattività (scolastica e lavorativa), alle loro poche o troppe responsabilità, all’inclusione e all’esclusione sociale, alle denunce e ai reati penali, al consumo di sostanze psicoattive, alla sessualità e al rispetto di genere e al rispetto delle differenze, alla violenza e all’aggressività. Gli educatori di strada incontrano i giovani che vivono contesti di marginalità e condizioni di vulnerabilità offrendo loro un accompagnamento verso percorsi di emancipazione, costruzione e inclusione sociale. La coppia educativa lavora nei luoghi di aggregazione spontanea (parchi, piazze, centri commerciali, esternamente e internamente gli oratori) promuovendo legami non giudicanti e liberi basati sull’ascolto, la fiducia, il dialogo e l’esserci costantemente.
L’equipe di educativa di strada porta con sé una “cassetta degli attrezzi” volta a comporre percorsi progettuali sui gruppi e i singoli giovani incontrati in strada. Tale cassetta è rappresentata da strumenti educativi, metodi, approcci, riferimenti teorici, rete dei servizi formali e informali del territorio (associazioni sportive, associazioni del terzo settore, consultori, ser.T, CPS, neuropsichiatria infantile, servizi sociali territoriali e di tutela minori, equipe penale minorile, equipe gravi marginalità adulti e unità di strada).
Modalità di accesso:
Le segnalazioni e le richieste di inserimento pervengono alla coordinatrice del servizio attraverso la segnalazione dell’assistente sociale del Comune di residenza dell’utente previa valutazione dei servizi di valutazione dell’ASST di riferimento. È possibile che le famiglie contattino direttamente la struttura; verranno poi accompagnate dal coordinatore al percorso ufficiale. È possibile visitare la struttura ed effettuare una visita guidata previo appuntamento, contattando telefonicamente il coordinatore del servizio.

Obiettivi

Prevenzione, informazione e promozione al cambiamento attraverso l’affiancamento educativo. Raggiungimento di esperienze emancipanti per la persona, crescita positiva.
Limitazione e riduzione del danno legato al consumo di sostanze psicoattive, alcol e farmaci inclusi. Prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili (virus HIV, HCV ecc.)

Le attività principali

La coppia educativa (maschio e femmina) incontra i giovani nei luoghi d’aggregazione (parchi, piazze, strada, cerchie esterne e interne degli oratori)

Prevenzione volta a ridurre le conseguenze dei comportamenti a rischio legati alla sfera della sessualità, affettività, uso, consumo e abuso di sostanze (alcool compreso), aggressività

Info point (stand interno ai locali del divertimento, in piazza o nei parchi, oratori, scuole ecc.) volto ad informare i giovani circa i rischi legati al consumo e abuso di alcool e sostanze.
Workshop, eventi di formazione aperti alla cittadinanza volti a conoscere i fenomeni giovanili, i comportamenti conflittuali tra pari e tra generazioni

Ricerca e azione seguendo il metodo dell’osservazione partecipante, dell’esserci, dell’ascolto e della peer education nei contesti informali e formali
Invii e accompagnamenti verso servizi specialistici (Ser.t, consultori, enti accreditati per l’orientamento lavorativo e formativo, scuole ecc.)
Affiancamento, ascolto e supporto relazionale (counselling) diretto tra educatore di strada e adolescente (singolo o gruppo)
Eventi di cittadinanza attiva, eventi sportivi, artistici e musicali volti a dare visibilità all’aggregazione positiva dei giovani, alle mode e alle culture giovanili

Orari di servizio

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00

Contatti principali

Coordinatore: Francesco Cavalli
Email
Telefono: 324 0103589

Luogo del servizio

Via Agostino da Lodi, 9, 26900, Lodi

Gallery