Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione. Proseguendo la navigazione accetti la presenza dei cookie

Follow us on Social:

  • Centro Multiprofessionale per Minori e Famiglie

  • La famiglia sempre al centro

prev next

Centro Come.te
Via Agostino da Lodi, 9
26900 Lodi

Con il termine “audizione protetta” viene usualmente identificata l’escussione di un minore presunta vittima di maltrattamento o abusi sessuali nella fase dell’incidente probatorio che può essere richiesto nel corso delle indagini preliminari o udienza preliminare dal Pubblico Ministero o dall’indagato/imputato. L’incidente probatorio «rappresenta un’assunzione anticipata di una prova (art. 392 c.p.p.), quando vi siano ragioni di urgenza o ricorra il rischio di pregiudizio della prova se rinviata alla fase naturale del dibattimento» (Cirio et al., 2012). L’audizione protetta comprende anche l’acquisizione di sommarie informazioni testimoniali (SIT). Dovrebbe soddisfare diverse esigenze:
1) secondo il principio di legalità, favorire l’acquisizione di testimonianze genuine, ovvero scevre da suggestioni, pressioni, induzioni o condizionamenti, secondo le regole del giusto processo e le disposizioni contemplate dall’articolo 8, comma 6 del Protocollo della Convenzione di New York ratificato l’11 marzo 2002 e dall’articolo 30, comma 4 della Convenzione di Lanzarote ratificata in data 19 gennaio 2010;
2) preservare il minore da rischi di vittimizzazione secondaria derivanti da interviste ripetute e/o eccessivamente intrusive, insistite ed affaticanti.

Il Centro Come.te dispone di uno spazio accogliente collocato presso una struttura con doppia entrata; nello specifico, vi sono due stanze collegate da specchio unidirezionale, da monitor e impianto di audiovideoregistrazione a circuito chiuso. In una stanza viene collocato il minore con l’esperto per l’escussione; nell’altra stanza, nel caso dell’incidente probatorio, tutte le figure coinvolte, tra cui giudice, cancelliere, avvocati, consulenti tecnici di parte, indagato, collaboratori vari, agenti di polizia penitenziaria.
Da questa stanza è possibile vedere ed ascoltare il minore durante l’escussione, comunicare con l’esperto grazie alla presenza di telefoni collegati ad hoc, riducendo così al minimo il rischio di interferenza e contaminazione durante la narrazione.

ORARI DI FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO

Il Centro Come.te è aperto dal lunedì al sabato (orari da concordare).

MODALITÀ DI ACCESSO

L’accesso al servizio è garantito previo appuntamento contattando il Centro.

Per informazioni

Centro Come.te
Tel.: 0371/940500
Cell: 348/5013850
Fax: 0371/940590
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Mosaico Servizi - Sede legale: Via Agostino da Lodi, 9 26900 LODI